Puglia Otranto Salento

Torre Vado vicino ad Otranto

La costa salentina bagnata dal mar Ionio è caratterizzata dal susseguirsi di belle cittadine e di località balneari e turistiche di incantevole fascino, l’ideale per chi vuole trascorrere un periodo di vacanza nel Salento.

Il porto di Torre Vado
Il porto di Torre Vado

Il litorale è molto movimentato, costituito dal continuo alternarsi di coste bassa ed alte scogliere, tra cui si aprono improvvisamente immense spiagge di sabbia fine bianchissima o color dell’oro.

Il mare è limpido e trasparente, tanto da essersi meritato negli anni scorsi diversi premi e riconoscimenti da parte delle organizzazioni che monitorano la qualità del mare e delle coste. Pescoluse, Torre Pali, Lido Marini, Posto Vecchio, solo per citare le marine di Salve sono uno spettacolo per i visitatori, così come la linea costiera che da Torre Vado si allunga verso Santa Maria di Leuca, dove le alte scogliere regalano scorci di infinita bellezza e nascondono selvagge insenature dove vi troverete soli di fronte al magnifico mare.

Ance le cittadine sono affascinanti. Torre Vado, che è una cittadina piccola ed incantevole, in cui si trova una marina suggestiva ed un moderno porticciolo dove accanto all’attività frenetica dei tanti pescatori c’è quella più spensierata di chi approda con le imbarcazioni da diporto. Patù, dalla millenaria storia di capitale della Puglia messapica, di cui ancora si possono ammirare resti di centri urbani e testimonianze archeologiche. Santa Maria di Leuca, la perla del Salento che si affaccia dove il mar Ionio e l’Adriatico si incontrano con le sue belle ville ottocentesche ed il panorama mozzafiato che si gode dall’alto delle pareti di roccia a picco sull’acqua e nel profondo delle grotte che si aprono sul mare. Se poi avete qualche giornata a vostra disposizione per concedervi una bella escursione potete risalire la costa adriatica, spingendovi fino ad Otranto, passando da Santa Cesarea Terme e Porto Badisco, oppure, attraverso l’entroterra, da Patù ad Alessano, passando per Maglie e Palmariggi. Sono una sessantina di chilometri, e partendo di buon ora al mattino si raggiunge Otranto in un ora e mezza circa. Visitate il centro storico, fermatevi per pranzo in un ristorante che propone cucina locale e nel tardo pomeriggio rientrate quando il sole regala un bel tramonto. Avrete così passato una giornata indimenticabile.

Torre dell’Orso

Posta all’estremo est della penisola italiana Otranto rappresenta una delle località più amate da visitatori e turisti che si recano in vacanza in Puglia e nel Salento.

La sua ricca storia che affonda le sue radici addirittura all’epoca preistorica, il suo bel centro storico, di impianto medievale, caratterizzato da un labirinto di vicoli e viuzza su cui si affacciano palazzi e chiese, il litorale costiero ricco di attrattive ne hanno fatto, già dalla metà degli anni sessanta, uno dei luoghi più interessanti da visitare in Puglia.

Tramonti in Salento
Tramonti in Salento

Da ammirare sicuramente il Castello, con le sue imponenti torri che svettano nel centro cittadino, e la Cattedrale romanico-gotica, il cui mosaico pavimentale è di incantevole bellezza.

Per chi ama il mare poi Otranto è una vera festa, tra la Baia dei Turchi, Conca Specchiulla, Porto Badisco e l’area protetta dei Laghi Alimini non c’è che l’imbarazzo della scelta.

All’ombra di un’antica torre medievale, a pochi chilometri da Otranto troverete la bella località di Torre dell’Orso. Situata sulla costa a nord, è una delle località più rinomate del litorale pugliese grazie alla sua splendida distesa di spiagge dalla sabbia bianca e finissima, circondate da alte e folte pinete.

La località è particolarmente conosciuta per il mare limpido e pulito, e ciò è reso possibile, oltre all’attenzione delle amministrazioni locali, anche dalle correnti marine che in questo tratto di mare, a ridosso dello stretto formato dal Canale di Otranto è particolarmente battuta dalle correnti sottomarine.

La torre che domina sulla costa è una delle tante testimonianze presenti sulla costa salentina di quanto fosse grande il pericolo che veniva dal mare con le navi saracene, e tali torre erano non solo il primo baluardo difensivo ma delle vere e proprie sentinelle per avvistare il nemico da lontano e dare l’allarme attraverso fuochi e bandiere alle altre torri della costa e verso l’entroterra.

Oggi Torre dell’Orso è diroccata, sebbene ultimamente si siano registrati degli sforzi volti a pogettarne la ristrutturazione. L’area delle spiagge è caratterizzate da lunghi tratti di spiaggia libera, e da alcuni stabilimenti balneari attrezzati di tutte le comodità, Lido Orsetta, Lido Costa d’Oriente e Lido La Sorgente.

Da visitare per chi non si accontenta di restate accoccolato a godersi il sole ed il mare la Grotta di San Cristoforo, a sud est nella baia, una grotta scavata dall’uomo nei primi secoli Avanti Cristo, che presenta diverse incisioni fatte dai frequentatori della grotta, essenzialmente marinai e pescatori.

Davanti all’insenatura due scogli perfettamente identici, chiamati Scogli delle Due Sorelle. Il loro nome rimanda ad una antica leggenda che vuole che in questo punto della costa due sorelle venute per ammirare il mare, ammaliate da tanta bellezza si siano tuffate per mai più risalire. La commozione degli Dei avrebbe trasformato i loro corpi nei due faraglioni che si possono ammirare oggi.

Masserie a Otranto

Nella bella campagna pugliese, tra i filari di vite e gli ulivi secolari fanno capolino gli antichi edifici agricoli che per secoli sono stati abitati da generazioni di contadini che hanno duramente e con tenacia lavorato questa terra così dura ed aspra per trarne i preziosi tesori che essa sa produrre, il prezioso olio extravergine d’oliva, ed il saporito e forte vino pugliese tra gli altri.

La suggestiva campagna salentina
La suggestiva campagna salentina

Pajare, trulli e masserie, un variegato panorama di abitazioni tipiche e tradizionali che ancora oggi contraddistinguono la bellezza del panorama rurale della Puglia. Se le pajare ed i trulli rappresentano la forma più primitiva di edificio, ma per questo non meno sofisticata ed ingegnosa in termini di soluzione costruttiva, con il loro sapiente gioco di incastri di pietra a secco, senza l’uso di cementi e calce, le masserie rappresentano invece le antiche unità produttive di base che il territorio possedeva.

Come delle fattorie autosufficienti le masserie erano la soluzione ideale per sopravvivere ai tempi molto difficili dell’età medievale, quando le scorrerie delle popolazioni barbariche alla caduta dell’impero romano, lo svilupparsi di epidemie ed il proliferare delle aree paludose dove si insediava il terribile morbo della malaria, l’insicurezza delle coste flagellate dai pirati e dai saraceni facevano si che le città ed i paesi si andassero sempre più spopolando e la popolazione si rifugiasse nell’entroterra, più sicuro e con risorse più accessibili. Piccoli possedimenti dal carattere fortemente feudale, le masserie diventeranno dei veri e propri fortini, con tanto di mura esterne di cinta e bastioni, per difendere i nuclei famigliari che vi gravitavano intorno dalle incursioni di briganti e pirati e dalle prepotenze dei signori vicini con cui si era in perenne conflitto. Persino le funzioni religiose, oltre che le attività di lavorazione dei prodotti agricoli e dell’allevamento, si svolgevano strettamente all’interno delle mura.

Oggi, persa la loro funzione originale masserie restano dei bellissimi edifici in cui gli intraprendenti proprietari hanno ricavato hotel e villaggi turistici, residence ed agriturismi di eccezionale fascino.

Anche ad Otranto e nei dintorni non mancano belle masserie dove trascorrere un bel periodo di vacanza nel Salento tra le bellezze del paesaggio rurale, ulivi e vigne, a stretto contatto con la natura, gustando nei ristoranti approntati nelle ampie sale della masseria le prelibatezze della cucina locale, tra una pausa e l’altra di incantevoli escursioni sulla costa di Otranto.

Laghi Alimini Otranto

Da pochi anni una sviluppata sensibilità per la conservazione del patrimonio ambientale e naturalistico ha preso piede in molte parti d’Italia. Per evitare l’errore dei decenni passati, quando tale patrimonio veniva danneggiato ed impoverito dal crescere irrazionale del suo sfruttamento specialmente dal punto di vista turistico ed urbanistico.

Incantevole spiaggia nel Salento
Incantevole spiaggia nel Salento

La regione  Puglia, che ha conosciuto il fenomeno del turismo di massa in anni relativamente recenti ha avuto il vantaggio di aver conosciuto tardi i fenomeni sopra citati, riuscendo ad arginare in tempo la crescita disordinata e caotica dei centri urbani più frequentati da turisti e visitatori, e soprattutto di proteggere un patrimonio boschivo naturalistico e faunistico di enorme pregio, che si sarebbe trovato decisamente in difficoltà di fronte all’avanzata dell’industria turistica, molte volte cieca ed inconsapevole degli enormi danni che uno sfruttamento massiccio del territorio può provocare soprattutto là dove gli equilibri sono particolarmente fragili.

L’Oasi Protetta dei Laghi Alimini è un bell’esempio di sana gestione del patrimonio pubblico. Dichiarata “Zona di Protezione Speciale” (ZPS), e proposta come Sito di Importanza Comunitaria europeo l’area dei Laghi Alimini si presenta così a chi vi si reca in tutto il suo originario splendore: due laghi naturali una volta collegati tra di loro da un canale, uno, Alimini Piccolo costituito di acqua dolce, l’altro, Alimini Grande, che si affacciano sulla costa all’altezza di alcune bellissime spiagge.

Entrambi i laghi che, grazie alla presenza di falde sotterranee, sono alimentati da sorgenti di acqua dolce che confluiscono nei laghetti, sono un vero e proprio paradiso per i naturalisti. Sosta obbligata di numerose specie di uccelli migratori, folaghe, cicogne, aironi, che si possono ammirare nell’epoca delle grandi migrazioni, e territorio ricco di particolari e rare specie di piante, tra cui le splendide ninfee che hanno trovato nella tranquillità di quest’oasi naturale la possibilità di fiorire e svilupparsi.

Anche l’uomo può trovare ai Laghi Alimini un bel territorio dove sostare, perchè le sue spiagge incontaminate, grazie ai vincoli edilizi che proteggono la zona dallo sfruttamento selvaggio, sono bellissime distese di sabbia bianca finissima circondate da una schiera di alte dune, in molti tratti raggiungibili solo a piedi o con un apposito servizio di navetta. Chi cerca il mare com’era una volta, limpido, trasparente ed incontaminato, non ha che da recarsi ai Laghi Alimini per trovare soddisfazione. Otranto, una delle mete ideali di una vacanza nel Salento, dista pochi chilometri dai Laghi Alimini e potrebbe dunque essere scelta da voi come ideale base di partenza per esplorare la zona dei laghi.

Affitto a Otranto

Otranto, la porta d’Oriente, la bella cittadina protesa sul Mare Adriatico, da cui si partiva alla volta dell’Albania e della Grecia attraversando un tratto di mare largo poco più di cento chilometri, è una delle cittadine più interessanti da visitare per chi progetta di trascorrere le proprie vacanze in Puglia e nel Salento.

Centro storico a Otranto
Centro storico a Otranto

Vi si trovano infatti tutte le maggiori attrattive che possono interessare un turista ed un viaggiatore, interessanti testimonianze di un florido passato nelle tante chiese, basiliche e santuari presenti sia nel centro storico che nei dintorni, ed un borgo vecchio assolutamente affascinante in cui perdersi tra le strette vie ed i vicoli per ammirare fantastici scorci architettonici ed urbanistici.

Non solo arte, storia e cultura, perchè Otranto offre a chi la visita anche un bellissimo lungomare molto variegato n termini di paesaggio. Lunghe ed ampie distese di sabbia che scendono dolcemente nel mare competono per bellezza alle frastagliate scogliere, tra le quali si aprono, quasi segrete, incantevoli insenature, dove il mare assume fantastiche colorazioni.

Un appartamento in affitto ad Otranto potrebbe essere un ottima scelta per trascorrere all’insegna della comodità e del piacere le vostre vacanze in Salento.

L’industria turistica ha da tempo conosciuto un forte sviluppo nell’area di Otranto grazie alla crescente fama di questa cittadina, e quindi non mancano di certo le strutture ricettive, tra le quali anche la possibilità di trovare un appartamento per il periodo estivo. Se poi si trova una sistemazione proprio nel centro storico allora ci si troverà immersi nella magica atmosfera di questo borgo medievale di suggestiva bellezza. Oltre alle splendide attrattive della città, la Cattedrale, il Castello, il litorale per le sue spiagge e la lunga teoria di torri di avvistamento che svettano sulla costa, non è male anche avventurarsi nell’entroterra, dove, immersi tra le distese di ulivi secolari si potrà ammirare un paesaggio rurale di indubbio fascino, le antiche masserie, le pajare, e per chi ama l’archeologia, le numerose testimonianze della presenza umana fin dall’epoca preistorica e dell’Età del Bronzo, quando la popolazione si radunava a celebrare i suoi culti davanti a dolmen e menhir, le enormi pietre erette in verticale o sovrapposte a mo’ di altare che sono ancora oggi presenti in gran numero nell’entroterra di Otranto.

Bed and breakfast Otranto

Il Salento è una subregione della Puglia che si estende dalle pendici dell’altipiano delle Murge a Nord fino al Capo di Santa Maria di Leuca, in un territorio pianeggiante costituito di basse colline nella zona a sud, le Serre Salentine, dove l’altezza massima non supera i 200 metri di altitudine sul livello del mare.

Ad Otranto i Bed&breakfast sono anche nel centro storico
Ad Otranto i Bed&breakfast sono anche nel centro storico

E’ una terra ricca di fascino, di testimonianze della sua antichissima vocazione ad essere terra di accoglienza per diversi popoli che ne hanno trasformato piano piano e con tenacia il territorio, aspro, brullo ed arido nella festa di vegetazione che oggi lo contraddistingue. Immense distese di uliveti, da cui si ricava uno splendido olio extravergine di oliva esportato ed apprezzato ben oltre i confini della Puglia ed anche nazionali.

Le vigne che producono un vino che piano piano con il raffinamento della produzione ha conquistato riconoscimenti nazionali ed internazionali, e la grande produzione di ortaggi e frutta hanno determinato decisamente la trasformazione del territorio così come oggi lo vediamo. Il Salento però non ha solo vocazione agricola, il suo splendido litorale attira infatti ogni anno migliaia di visitatori e di turisti, e l’industria del turismo, almeno dagli anni ’60 si è ampiamente sviluppata, fornendo al magnifico territorio molte strutture di accoglienza per gli ospiti.

Tra queste, hotel, villaggi turistici, residence eccetera, si sono sviluppati i bed&breakfast, dove oltre alla stanza viene offerto semplicemente un servizio di prima colazione. Decisamente più economici di una normale stanza d’albero ne potete trovare diversi sul territorio.

Nell’area di Otranto ce ne sono decine a vostra disposizione per poter trascorrere le vostre vacanze nel Salento in una delle località più rinomate sia per la bellezza della costa e le splendide spiagge, Baia dei Turchi, i Laghi Alimini, Torre del Serpe, Porto Badisco, sia per il bel centro storico che a Otranto è una vera festa per gli appassionati di arte e storia, dal Castello medievale, con i suoi bastioni imponenti, al borgo antico, un vero e proprio dedalo, dalla millenaria Cattedrale con il suo splendido mosaico pavimentale alle altre suggestive chiese della cittadina, Basilica di San Pietro con i suoi affreschi, la minuta Chiesa della Vergine degli Abissi con le sue singolari decorazioni marinare, ed il Santuario di Santa Maria dei Martiri.

Un bed&breakfast nel Salento è l’ideale per trascorrere le vostre vacanze in Puglia.

Villaggi a Otranto

Conca Specchiulla, Porto Badisco, Baia dei Turchi, Laghi Alimini, di certo chi si reca in vacanza ad Otranto, nel cuore del Salento non ha di che lamentarsi in quanto ad offerta di spiagge e località balneari di tutto rispetto per bellezza e fascino.

Otranto vista dall'alto
Otranto vista dall

Piccolo comune della provincia di Lecce, Otranto racchiude in se alcuni dei tratti più caratteristici di ciò che turisti e visitatori cercano quando vengono in vacanza in Puglia. Una bella cittadina che si è sviluppata intorno ad un centro storico dall’indiscutibile fascino, che possiede diversi bei monumenti storici, tra i quali diverse chiese che risalgono agli albori dell’epoca medievale, come la Cattedrale e la Basilica di San Pietro, la piccola ma suggestiva Chiesa della Madonna dell’Altomare ed il Santuario di Santa Maria dei Martiri.

Per chi ama le suggestive fortificazioni medievali potrà ammirare in Otranto l’imponente Castello, eretto sotto il dominio degli aragonesi nella seconda metà del 1400 e più volte rimaneggiato, che svetta con la sua mole imponente nel centro della città e si protende con i suoi bastioni fino sul mare. Nei dintorni è tutto un susseguirsi di torri, da cui le popolazioni scrutavano il mare per avvistare da lontano il più terribile dei pericoli, le navi saracene. Proprio Otranto vivrà un terribile momento nel 1480, quando le truppe turche assaliranno la città, trucidando tra gli abitanti più di 800 persone, che si erano rifiutate di convertirsi e diventare musulmane, senza contare le migliaia che saranno ridotte in schiavitù e deportate.

Tra le possibilità di pernottare interessanti proposte sono i villaggi turistici di Otranto.

Posti appena fuori dal centro cittadino a pochi passi dalle più belle località balneari i villaggi turistici hanno diverse opportunità abitative, dai monolocali ai bilocali alle villette autonome con ampio patio esterno. I villaggi turistici di Otranto sono provvisti di tutte le comodità, tra le quali piscine, spazio cottura o cucina, minimarket, boutiques e centri commerciali a disposizione. Sono l’ideale per chi vuole avere a disposizione le attrezzature per trascorrere la vacanza tenendosi in forma, campi da tennis, da basket e palestre, ed inoltre diving centre con istruttori per chi ama immergersi per ammirare i favolosi fondali della costa otrantina, ricchi di fauna marina e di pesci. Non mancano i centri benessere all’interno del villaggio, con sauna e solarium, massaggi e cura della pelle e del corpo.

Residence Otranto

Regalatevi una bella vacanza nel Salento!

Avete trascorso tutto l’anno chini sui libri di testo a studiare o al lavoro ed ora siete veramente affaticati ed avete bisogno di una pausa, quindici giorni di relax e di pace, magari in un posto indimenticabile dove la tensione accumulata si stempera ancor più facilmente?

Souvenir nel centro storico, sotto uno splendido sole
Souvenir nel centro storico, sotto uno splendido sole

Il Salento è il posto che fa per voi!

Un bel residence ad Otranto per esempio, la ridente cittadina di non più di 6000 abitanti situata al punto ad est più estremo della penisola italiana, proprio di fronte all’Albania da cui la divide un tratto di mare, il Canale d’Otranto non più largo di 72 chilometri, è un ‘occasione da non mancare se cercate una meta per le vostre vacanze. Lunghi chilometri di costa, in cui si succedono scogliere e spiagge immacolate, belle località turistiche e porticcioli e insenature che appaiono come sconosciute ed incontaminate tale è il silenzio e la pace che vi trovate, sono a vostra disposizione a pochi chilometri dal centro di Otranto. E, se non vi accontentate dei bagni in mare ma volete anche dedicarvi ad immersioni nella storia e nella cultura locali, Otranto ha molto da offrire, dal grazioso centro storico al Castello, imponente costruzione fortificata con alte mura e bastioni circolari che dominano sulla città, alle belle chiese le cui origini risalgono addirittura ai primi secoli dopo l’anno mille, che ancora oggi meravigliano per la loro ardita architettura, gotica o romanica o bizantina, e con le belle opere che si trovano custodite all’interno, tra cui gli affreschi della basilica di San Pietro ed il bel mosaico pavimentale della Cattedrale.

Chi può soggiornarvi per un periodo più lungo, immancabilmente viene attratto anche dalle nascoste bellezze dell’entroterra, bellezze naturalistiche come le piantagioni di ortaggi, o le distese di ulivi e vigne, bellezze architettoniche come le antiche case dei contadini del Salento, le pajare, o ancora le belle masserie, delle quali molte sono ritornate a fiorire grazie alle strutture di accoglienza per i turisti che si sono ricavate al loro interno, tra cui agriturismi e residence, i primi dove oltre a pernottare si gode di ottimi pasti realizzati con prodotti locali, i secondi che mettono a disposizione degli ospiti interessanti facilitazioni e comodità: piscine, attrezzature sportive, minimarket e centri commerciali.

Appartamenti a Otranto

Chi si reca in vacanza in Puglia rimane come stordito di fronte alle numerose località da visitare, siano esse le belle città d’arte o i paesini medievali imbiancati a calce che svettano sulle scogliere a picco sul mare, sia il magnifico litorale costiero, costituito da un interminabile successione di lunghe spiagge di sabbia bianchissima o dorata che si aprono dopo le interminabili scogliere, le calette solitarie e suggestive, la bella campagna dove l’operosità di generazioni di agricoltori e contadini ha strappato alla aspra e dura terra carsica enormi distese di ulivi e di vigne che sono il vanto della magnifica cucina della Puglia.

vicolo del centro storico
vicolo del centro storico

Tanta bellezza e fascino racchiuse in un territorio che è impossibile da conoscere a fondo se non dedicandogli più e più visite.

Una delle mete più interessanti di chi vuol ammirare questa bella regione compresa tra il mar Adriatico e lo Ionio è sicuramente il Salento, che si estende dalle pendici delle Murge a nord per finire nell’estremo sud a Santa Maria di Leuca.

Tra le località del Salento imperdibili c’è Otranto. Una cittadina che non conta più di 6000 abitanti affacciata sul mare nel punto più a est della penisola italiana, sullo stretto tratto di mare che separa l’Italia dall’albania, il Canale d’Otranto.

Un appartamento in affitto ad Otranto ed ecco che la vostre vacanze nel Salento comincia nel migliore dei modi. Sarete immersi in uno dei più suggestivi centri storici di tutta la Puglia, con il suo caratteristico labirinto di stradine e vicoli, tra le belle chiese e la Cattedrale, le torri medievali che adornano la costa, il Castello e le altre testimonianze di un passato fiorente ed antico.

Potrete trascorrere indimenticabili giornate nel bellissimo lungomare, avendo a vostra disposizione le ampie spiagge di sabbia che si affacciano sul mare a sud di Otranto, come la Baia dei Turchi, la Spiaggia di S. Giorgio, Conca Specchiulla, o a nord verso Torre dell’Orso ed i Laghi Alimini.

Potrete visitare le suggestive località dei dintorni, come Punta Palascia o Torre del Serpe, o Porto Badisco, con le sue belle spiagge e la magnifica Grotta dei Cervi, celebre per le belle pitture rupestri preistoriche che ne adornano le pareti.

Vedi anche:

Appartamenti in affitto a Santa Maria di Leuca

Alberghi a Otranto

Tra le molte attrazioni che riserva la Puglia a chi vi si reca in vacanza non mancano certo le belle cittadine ed i paesi ricchi di testimonianze del passato.

Dallo splendido Castel del Monte, le cui origini ed il cui utilizzo restano ancora per gran parte misteriosi, all’infinita serie di torri medievali che trapuntano tutta la costa, erette tra il 1400 ed il 1700 per scongiurare la venuta di turchi e saraceni dal mare, un terribile flagello che per secoli colpirà le coste della Puglia e che sarà la causa principale, insieme alla diffusione di epidemie e malaria, della decadenza dei centri urbani dopo la caduta dell’impero romano, e del loro mancato sviluppo se non in epoche relativamente recenti.

Artigianato tradizionale a Otranto
Artigianato tradizionale a Otranto

Otranto è uno degli esempi più importanti ed interessanti delle vicissitudini delle cittadine della costa salentina. Conosce infatti un periodo di grande importanza come centro portuale, sia in epoca antecedente la venuta dei romani, sia per tutta la durata dell’impero, fino a crollare definitivamente con le prime invasioni dei barbari, e subire la triste sorte di essere distrutta e gli abitanti trucidati sul finire del 1400 ad opera di una grossa armata di turchi approdata sulla costa.

Di quell’epoca restano il centro storico, dall’impianto labirintico, fatto di strette vie e vicoli, progettato così per disorientare i nemici e difendersi più facilmente. Ed il bel Castello, costruito pochi anni prima della più grave incursione dei turchi a cui, nonostante la possente fortificazione delle mura e dei bastioni gli abitanti dovranno arrendersi.

Otranto non conserva solo esempi di architettura difensiva e militare ma anche molte chiese che testimoniano della profonda devozione e religiosità degli abitanti. La Cattedrale, risalente addirittura all’anno 1000 con il suo mosaico pavimentale affascinante e ricco di immagini e simbologie è magnifico, così come i begli affreschi che adornano pareti e volte della Basilica di San Pietro, esempio significativo di architettura bizantina.

Oltre alla visita alla città visitatori e turisti si recano volentieri nelle incantevoli località balneari della costa, da Conca Specchiulla a Porto Badisco, da Punta Palascia alla Baia dei Turchi.

Per la sistemazione non ci sono difficoltà: alberghi nel Salento e a Otranto non ne mancano, disponibili per ogni esigenza e per tutti i portafogli, e dotati di tutte le comodità. Sia nel centro storico che nei dintorni, sul lungomare o nell’entroterra, dotati di tutte le comodità o semplici e frugali ma decisamente ospitali, un viaggiatore in cerca di una buona sistemazione troverà ad Otranto ciò che cerca.

Si trovano anche tanti alberghi in Santa Maria di Leuca.