Torre dell’Orso

Posta all’estremo est della penisola italiana Otranto rappresenta una delle località più amate da visitatori e turisti che si recano in vacanza in Puglia e nel Salento.

La sua ricca storia che affonda le sue radici addirittura all’epoca preistorica, il suo bel centro storico, di impianto medievale, caratterizzato da un labirinto di vicoli e viuzza su cui si affacciano palazzi e chiese, il litorale costiero ricco di attrattive ne hanno fatto, già dalla metà degli anni sessanta, uno dei luoghi più interessanti da visitare in Puglia.

Tramonti in Salento
Tramonti in Salento

Da ammirare sicuramente il Castello, con le sue imponenti torri che svettano nel centro cittadino, e la Cattedrale romanico-gotica, il cui mosaico pavimentale è di incantevole bellezza.

Per chi ama il mare poi Otranto è una vera festa, tra la Baia dei Turchi, Conca Specchiulla, Porto Badisco e l’area protetta dei Laghi Alimini non c’è che l’imbarazzo della scelta.

All’ombra di un’antica torre medievale, a pochi chilometri da Otranto troverete la bella località di Torre dell’Orso. Situata sulla costa a nord, è una delle località più rinomate del litorale pugliese grazie alla sua splendida distesa di spiagge dalla sabbia bianca e finissima, circondate da alte e folte pinete.

La località è particolarmente conosciuta per il mare limpido e pulito, e ciò è reso possibile, oltre all’attenzione delle amministrazioni locali, anche dalle correnti marine che in questo tratto di mare, a ridosso dello stretto formato dal Canale di Otranto è particolarmente battuta dalle correnti sottomarine.

La torre che domina sulla costa è una delle tante testimonianze presenti sulla costa salentina di quanto fosse grande il pericolo che veniva dal mare con le navi saracene, e tali torre erano non solo il primo baluardo difensivo ma delle vere e proprie sentinelle per avvistare il nemico da lontano e dare l’allarme attraverso fuochi e bandiere alle altre torri della costa e verso l’entroterra.

Oggi Torre dell’Orso è diroccata, sebbene ultimamente si siano registrati degli sforzi volti a pogettarne la ristrutturazione. L’area delle spiagge è caratterizzate da lunghi tratti di spiaggia libera, e da alcuni stabilimenti balneari attrezzati di tutte le comodità, Lido Orsetta, Lido Costa d’Oriente e Lido La Sorgente.

Da visitare per chi non si accontenta di restate accoccolato a godersi il sole ed il mare la Grotta di San Cristoforo, a sud est nella baia, una grotta scavata dall’uomo nei primi secoli Avanti Cristo, che presenta diverse incisioni fatte dai frequentatori della grotta, essenzialmente marinai e pescatori.

Davanti all’insenatura due scogli perfettamente identici, chiamati Scogli delle Due Sorelle. Il loro nome rimanda ad una antica leggenda che vuole che in questo punto della costa due sorelle venute per ammirare il mare, ammaliate da tanta bellezza si siano tuffate per mai più risalire. La commozione degli Dei avrebbe trasformato i loro corpi nei due faraglioni che si possono ammirare oggi.