Torre Vado vicino ad Otranto

La costa salentina bagnata dal mar Ionio è caratterizzata dal susseguirsi di belle cittadine e di località balneari e turistiche di incantevole fascino, l’ideale per chi vuole trascorrere un periodo di vacanza nel Salento.

Il porto di Torre Vado
Il porto di Torre Vado

Il litorale è molto movimentato, costituito dal continuo alternarsi di coste bassa ed alte scogliere, tra cui si aprono improvvisamente immense spiagge di sabbia fine bianchissima o color dell’oro.

Il mare è limpido e trasparente, tanto da essersi meritato negli anni scorsi diversi premi e riconoscimenti da parte delle organizzazioni che monitorano la qualità del mare e delle coste. Pescoluse, Torre Pali, Lido Marini, Posto Vecchio, solo per citare le marine di Salve sono uno spettacolo per i visitatori, così come la linea costiera che da Torre Vado si allunga verso Santa Maria di Leuca, dove le alte scogliere regalano scorci di infinita bellezza e nascondono selvagge insenature dove vi troverete soli di fronte al magnifico mare.

Ance le cittadine sono affascinanti. Torre Vado, che è una cittadina piccola ed incantevole, in cui si trova una marina suggestiva ed un moderno porticciolo dove accanto all’attività frenetica dei tanti pescatori c’è quella più spensierata di chi approda con le imbarcazioni da diporto. Patù, dalla millenaria storia di capitale della Puglia messapica, di cui ancora si possono ammirare resti di centri urbani e testimonianze archeologiche. Santa Maria di Leuca, la perla del Salento che si affaccia dove il mar Ionio e l’Adriatico si incontrano con le sue belle ville ottocentesche ed il panorama mozzafiato che si gode dall’alto delle pareti di roccia a picco sull’acqua e nel profondo delle grotte che si aprono sul mare. Se poi avete qualche giornata a vostra disposizione per concedervi una bella escursione potete risalire la costa adriatica, spingendovi fino ad Otranto, passando da Santa Cesarea Terme e Porto Badisco, oppure, attraverso l’entroterra, da Patù ad Alessano, passando per Maglie e Palmariggi. Sono una sessantina di chilometri, e partendo di buon ora al mattino si raggiunge Otranto in un ora e mezza circa. Visitate il centro storico, fermatevi per pranzo in un ristorante che propone cucina locale e nel tardo pomeriggio rientrate quando il sole regala un bel tramonto. Avrete così passato una giornata indimenticabile.